Parco Al Fay

da / tag , ,

Con la sua biodiversità, il microclima e le attività sociali innovative, Al Fay Park è un cambiamento di paradigma nella modalità di progettazione ed implementazione della natura nelle dense megalopoli del Medio Oriente. Il parco è stato progettato da SLA, lo studio danese esperto nel design naturalistico.
Un nuovo tipo di parco naturale urbano ha visto la luce ad Abu Dhabi. Sono finiti i “paesaggi di Las Vegas” senz’acqua e senz’anima del passato. L’Al Fay Park, un nuovo parco pubblico di 27.500 m2 nel centro di Abu Dhabi segna un nuovo tipo di sviluppo della città mediorientale: guidato da una natura inclusiva piuttosto che da edifici iconici.
L’Al Fay Park è stato progettato dallo studio danese SLA per il Dipartimento dei Comuni e dei Trasporti di Abu Dhabi ed è un punto di svolta nella modalità di progettazione ed implementazione della natura urbana nelle dense megalopoli del Medio Oriente. Il progetto è il primo parco urbano negli Emirati Arabi Uniti che utilizza la biodiversità per migliorare il microclima locale e l’ambito sociale pubblico.
Il progetto del parco è stato ideato attraverso gli studi di ricerca duranti un anno dei biologi e degli esperti di piantagioni di SLA sulla natura e la fauna selvatica uniche della regione. Una ricerca pubblicata nel volume di SLA dedicato a tutte le specie vegetali autoctone degli Emirati Arabi Uniti, le loro condizioni di crescita e di vita ottimali e come integrarle nel progetto.
“L’Al Fay Park è un nuovo tipo di parco forestale ad Abu Dhabi. Attraverso la nostra vasta ricerca sulla flora e la fauna della regione, creiamo un nuovo paradigma su come pensare e progettare l’ambito pubblico in Medio Oriente. L’Al Fay Park è una celebrazione della natura e della cultura autoctone di Abu Dhabi e un ottimo esempio di come massimizzare l’azione per il clima, aumentare la qualità della vita e migliorare radicalmente la biodiversità di un’intera città, il tutto su un ex sito sabbioso”, afferma Rasmus Astrup , Design Principal e Partner di SLA.

Il luogo più fresco della città

Come primo parco della biodiversità negli Emirati Arabi Uniti, l’Al Fay Park contiene più di 2.000 alberi e arbusti autoctoni, compresi gli alberi nazionali degli Emirati, i Ghaf (Prosopis cineraria), che sono stati trapiantati dai vivai del deserto nel parco, tutti scelti appositamente per rafforzare la biodiversità sia per le piante che per la fauna selvatica e per massimizzare il raffrescamento naturale in tutto il parco. Il microclima risultante riduce il rumore del traffico e la temperatura e crea un ambiente distinto simile ad una foresta. Gli ingressi inclinati appositamente progettati incanalano la fresca brezza meridionale nel parco, mentre le erbe e i cespugli locali riducono l’infiltrazione di sabbia.

“L’Al Fay Park è progettato specificamente per fornire benefici biologici, ambientali e sociali ad Abu Dhabi. La densità degli alberi, il progetto del suolo, l’irrigazione, che utilizza esclusivamente acqua di ricircolo, e l’uso esclusivo di specie autoctone non assicurano soltanto che il parco abbia ridotto radicalmente il suo fabbisogno idrico del 40% rispetto ai parchi convenzionali. La vegetazione attira anche api, impollinatori, uccelli e altri animali, fornendo un’atmosfera lussureggiante e vivace nel mezzo di Abu Dhabi: questo garantisce al 100% il canto degli uccelli! Infine, il microclima fornisce il miglior ecosistema sociale possibile per il gioco, lo sport e il tempo libero, rendendo l’Al Fay Park sia socialmente che climaticamente “il luogo più fresco della città”, afferma Rasmus Astrup.
Beneficiando del microclima ottimizzato, l’Al Fay Park è ricco di attività sociali come molteplici impianti sportivi, campi da gioco, aree fitness, pareti da arrampicata, minigolf, food truck e una serie di aree riposo informali. Lungo il confine del parco un tortuoso sentiero forestale invita i visitatori a sperimentare zone di natura sensuale e selvaggia tra i fiori e le erbe e sotto le chiome degli alberi. Il risultato è un parco con ecosistemi autentici e habitat naturali per la fauna selvatica, un invito aperto a tutti per esplorare la natura, interagire e rilassarsi in un ambiente tranquillo, confortevole e sereno.
“Il progetto di prim’ordine dell’Al Fay Park ha creato un ambiente che incoraggia i membri della comunità a impegnarsi socialmente tra loro e allo stesso tempo a connettersi con la natura che li circonda. Non vediamo l’ora di assistere alla crescita di questo parco dinamico che andrà a beneficio di Abu Dhabi per le generazioni future”, afferma Latifa Al Hallami, Direttore ad interim dello Sviluppo Urbano, presso il Dipartimento dei Comuni e dei Trasporti.
Tutto sommato, l’Al Fay Park è il primo esempio in Medio Oriente su come rafforzare la biodiversità urbana creando al contempo un luogo pubblico fresco, confortevole e unico 24 ore su 24 in cui tutti i residenti e i visitatori possono incontrarsi, giocare e vivere.

Dettagli progetto

Progettazione: SLA
Luogo: Abu Dhabi, Emirati Arabi Uniti
Tipologia: Parco urbano
Realizzazione: 2020-2021
Anno di progettazione: 2019-2020
Committente: Dipartimento Municipale dei Trasporti di Abu Dhabi
Area: 27,500 m2
Collaboratori: Parsons (architect of record), iGuzzini (lighting), Barari (contractor)
Crediti fotografici: © Philip Handforth

SLA

SLA

È studio di progettazione basato sulla natura che lavora a livello globale con città, natura, luoghi e persone. Per 30 anni hanno progettato alcuni degli spazi pubblici e dei masterplan più importanti al mondo. Il loro lavoro spazia dai pluripremiati progetti di adattamento climatico a Copenaghen, alla trasformazione verde-blu del più grande complesso d’edilizia sociale della Danimarca ad Aarhus e alla progettazione del nuovo quartiere governativo norvegese a Oslo, ai parchi urbani della biodiversità ad Abu Dhabi, masterplan su larga scala a Toronto e piazze urbane di Shanghai. Ovunque l’ambizione e la missione sono le stesse: progettare luoghi per la vita. Tutta la vita.